LOADING...

ARREDAMENTO: QUALE STILE SCEGLIERE PER IL PROSSIMO AUTUNNO?

ECCO UNA GUIDA COMPLETA ALLE TENDENZE ARREDAMENTO PIÙ IN VOGA DI QUESTO 2021:

Come sarà la casa della prossima stagione 2021 e quali saranno i trend nell’arredo e nel design che ci accompagneranno nel prossimo anno?

Eccentrica o minimal? Contemporanea o in stile country?  Quale che sia la nostra inclinazione per l’interior design, ecco una guida completa delle tendenze arredamento che saranno più in voga il prossimo autunno.

1)La nuova tendenza nell’interior design e tra i più cercati nel 2021 è stile japandi, la nuova moda nell’arredo che mixa lo stile estetico giapponese a quello nordico, più minimalista. Perfetto per tutti coloro che vogliono un soggiorno minimale, con oggetti di design puliti, lineari e attenti all’ambiente. Interni dalle linee semplici e pulite, toni neutri, ambienti ricchi di luce naturale, dove i complementi di arredo sono rigorosamente artigianali e sostenibili. Per chi sogna un soggiorno in perfetto stile Japandi, l’idea vincente è quella di scegliere mobili bassi, un richiamo alla connessione con la terra, concetto molto caro ai giapponesi. Molto importante effettuare un pò di decluttering: buttare il superfluo e ciò che non da gioia, come direbbe Marie Kondo, ma lasciare spazio solo agli oggetti più essenziali e funzionali. Per ritrovare uno spazio libero, puro, dove sentirsi in pace.



2) Stile nordico: Comodità, sicurezza, accoglienza e familiarità: in poche parole, higgye, il termine scandinavo entrato di prepotenza nell’uso comune negli ultimi anni. Ed è proprio a questi concetti che si rifà lo stile nordico, caratterizzato da una linea armonica e minimalista, in perfetto equilibrio con gli elementi naturali. Ma quali sono le caratteristiche di un arredamento in stile nordico? Naturalmente il legno diventa grande protagonista degli arredi, meglio se nelle tonalità più chiare o in legno naturale, avendo cura di controllarne la provenienza da foreste certificate. Largo spazio al bianco come colore di arredo, declinato in tutte le nuances. La scelta dei mobili deve essere oculata, pratica e funzionale. Nienti eccessi o vezzi estetici o decorativi: l’ambiente deve essere semplice ma accogliente, essenziale ma confortevole.



3)Lo stile classico: non passa mai di moda, e ritorna di tendenza anche quest’anno, con qualche spunto per fornirgli un carattere più contemporaneo. In un arredamento in stile classico, sono forti i richiami alla tradizione e al gusto retrò. I mobili in legno massiccio, gli oggetti di ispirazione classica e gli intarsi, aumentano il fascino di ambienti dove l’essenzialità regna sovrana. I materiali che prevalgono in questo stile sono per lo più quelli naturali. Per i pavimenti la scelta deve ricadere su legno, cotto, granito, marmo, mosaici in vetro o pietra. Per le pareti la scelta può essere fatta tra intonaco con colori neutri, carta da parati, pietra o boiserie in legno.



4) Stile Ecclettico: Carattere, libertà e personalità, questo il mantra dello stile d’arredamento eclettico. Uno stile audace e creativo che combina stili di arredo di diverse ispirazioni, riuscendo però sempre a mantenere visivamente un insieme armonico e coerente. Se vogliamo arredare una casa in stile eclettico, è importante partire da un’ambientazione dalle tonalità neutre per non appesantire troppo le stanze e avere maggiore libertà nella scelta dei pezzi d’arredamento e nelle tonalità da abbinare. La convivenza di stili diversi nella stanza e gli incastri particolari tra colori e materiali sono alla base dell’arredamento eclettico. Fondamentale puntare su mix di forme e materiali diversi e soprattutto dare tanto spazio al colore: si a tonalità forti e accese, ma si può anche optare carta da parati a stampa geometrica o di ispirazione floreale.

 


5) Stile industriale: Lo abbiamo visto imporsi prepotente nei loft open space urbani: la presenza di spazi aperti è infatti un elemento fondamentale, seppur non essenziale, che determina questo stile caratterizzato da arredi forti e imponenti. Anche se non disponiamo di un loft con vista su Manhattan, abbiamo a disposizione molte soluzioni per arredare in stile industriale. Il richiamo alle fabbriche dei primi del ’900 si traduce nell’utilizzo di cemento, mattoni, ferro e acciaio: colori scuri e materiali grezzi sono la base da cui partire per realizzare questo stile di arredo. Nulla viene nascosto: dalle travi ai mattoni fino alle tubature, tutto viene lasciato a vista, mentre gli arredi, pochi, ben scelti e dallo stile deciso, richiamano nei materiali e nei colori la struttura stessa della casa. Per le pareti, largo spazio a colori chiari, soprattutto nei toni del grigio e del grigio perla, magari optando per una parete a contrasto che doni un twist di carattere e personalità. Ottima anche la scelta di una carta da parati, magari a evocare i mattoni a vista. I complementi di arredo devono essere curati nei minimi dettagli per fornire un punto di colore e di personalità, perfetti quelli recuperati da qualche mercatino dell’usato.
 


6)Stile earthy boho: Il richiamo alla terra e alla natura ma strizzando un occhio alle sensazioni bohémien. Lo stile earthy boho coniuga retrò e moderno con qualche incursione nordica. L’obiettivo è quello di dare vita a interni molto eleganti ma accoglienti, dove i complementi d’arredo dialogano in perfetto equilibrio tra loro. Ai tratti distintivi del classico bohémien si aggiunge un twist classico abbinato a forme e materiali naturali. La palette di colori vede protagonista le nuances della terra, dalle sfumature del bianco al grigio perla in perfetto accordo con gli arredi in legno chiaro, materiale principe di questo stile di arredo, ma con qualche incursione del nero e del grigio scuro a creare un contrasto elegante.




Ogni casa ha un’anima dove si respira la vera essenza delle persone che la abitano. Grazie alla scelta dell’arredo possiamo viaggiare, trasportarci da un capo all’altro del mondo, decorando la nostra abitazione come un rustico casale di campagna, uno chalet accogliente in stile scandinavo o dare sfogo alla nostra anima pop scegliendo un arredo eclettico.

Condividi: